Covid-19: l’automazione dei processi di raccolta rifiuti aumenta la sicurezza degli operatori

Come tecnologia e automazione possono tradursi in sicurezza, anche nel settore dei rifiuti

Oggi più che mai, la parola chiave è sicurezza.

La raccolta dei rifiuti solidi urbani e la pulizia delle strade non si sono certo fermate durante la pandemia, e in molti casi sono state al contrario intensificate attraverso una sanificazione puntuale dei luoghi di raccolta.

A portare avanti questa attività fondamentale ci sono migliaia di operatori ecologici, che in questi giorni in ogni angolo del mondo vengono elogiati per gli sforzi e il lavoro che svolgono “là fuori” per tutti noi.

Negli ultimi mesi, la tecnologia e l’automazione dei processi, che fino a oggi erano considerate solo un mezzo per ottimizzare la produzione e le attività lavorative, sono diventate per le aziende anche un modo strategico per garantire la sicurezza dei propri dipendenti e contenere la diffusione del Covid-19.

Anche nel campo della raccolta dei rifiuti la protezione degli operatori è stata messa in primo piano, e molte municipalità hanno potuto contare, in questo senso, su uno strumento in più.

È questo il caso, per esempio, di Dubai, che già da tempo ha implementato il sistema Easy Nord Engineering e che in questi giorni sta portando avanti una massiva opera di sanificazione.
L’attrezzatura automatica Easy consente infatti di effettuare lo svuotamento e il riposizionamento dei contenitori direttamente dalla cabina dell’automezzo, senza mai dover scendere dal veicolo, cosa che permette non solo di ridurre i rischi stradali, ma anche quelli legati al contagio e al contatto fisico con il contenitore.

Un sistema efficiente e altamente personalizzabile che garantisce un ambiente di lavoro sicuro agli addetti alla raccolta dei rifiuti, da sempre tra le priorità di Nord Engineering e dei nostri clienti.